Logo Equivita
 
Sperimentazione animale Chi siamo

Attività

Campagne Pubblicazioni
  home > sperimentazione animale
 

SPERIMENTAZIONE ANIMALE

Per approfondire | Lettere ai giornali | Metodi alternativi| Didattica| Archivio newsletter | Atti normativi

Firenze 4/04/06

Conferenza stampa

Le proposte dei Verdi per l’abolizione della sperimentazione animale

Gran Caffé "Giubbe Rosse" in Piazza della Repubblica 13/14

Interverranno Alfonso Pecoraro Scanio, presidente dei Verdi, Fabrizia Pratesi, Coordinatrice comitato scientifico Equivita, Fabio Roggiolani, Consigliere Verdi Regione Toscana, Mario Lupi, Capogruppo Verdi Regione Toscana. “I Verdi si battono affinché l’Italia sia il primo Paese in Europa ad abolire la sperimentazione sugli animali, che non è solo inutile e crudele, ma anche estremamente dannosa per l’uomo”. Lo ha dichiarato il presidente dei Verdi Alfonso Pecoraro Scanio. “Ormai anche le riviste scientifiche più accreditate – ha proseguito Pecoraro - hanno denunciato
che questo metodo non ha alcuna validità scientifica. E il caso dei tre giovani inglesi ridotti in fin di vita dal farmaco Tgn 1412 dimostra quanto sia pericolosa per l’uomo”. “Per questo - ha concluso il leader del Sole che Ride – abbiamo ottenuto che, nel programma sottoscritto da tutti i partiti dell’Unione, fosse inserita la proposta di favorire la ricerca effettuata con metodi alternativi all’utilizzo di animali, e di abolire progressivamente la sperimentazione animale”.

Fonte:Econews

 

VIVISEZIONE: PECORARO, E' INUTILE E PERICOLOSA PER L'UOMO

(AGI) - firenze, 4 Apr. - "I verdi si battono affinche' l'Italia sia il primo Paese in Europa ad abolire la sperimentazione sugli animali, che non e' solo inutile e crudele, ma anche estremamente dannosa per l'uomo". Lo ha detto il Presidente dei verdi, Alfonso Pecoraro Scanio, nel corso di una conferenza stampa tenuta a firenze. "Ormai - ha proseguito - anche le
riviste scientifiche piu' accreditate hanno denunciato che questo metodo non ha alcuna validita' scientifica. E il caso dei tre giovani inglesi, ridotti in fin di vita dal farmaco Tgn 1412, dimostra quanto sia pericolosa per l'uomo". Per questo "abbiamo ottenuto che, nel programma sottoscritto da tutti i partiti dell'Unione, fosse inserita la proposta di favorire la ricerca effettuata con metodi alternativi all'utilizzo di animali, e di abolire progressivamente la sperimentazione animale".
"Ritengo che sia di estrema importanza la decisione di Pecoraro Scanio di voler fare dell'Italia il primo paese al mondo che abolisce la sperimentazione animale - ha dichiarato Fabrizia Pratesi, coordinatrice comitato scientifico Equivita - ; l'Italia verrebbe ad essere il paese leader del nuovo pensiero scientifico che si sta manifestando ovunque e che contesta il metodo di sperimentazione maggiormente usato in medicina e in tossicologia.

Fonte:AGI

 

 

 

 

 

 

 
Raccolta fondi
Sostieni la nostra attività con una donazione. Qualsiasi aiuto, anche il più piccolo, può fare la differenza!
Invia il tuo contributo
Newsletter
Clicca qui per iscriverti
e ricevere direttamente nella tua mail le notizie sulla Sperimentazione Animale e sulle Manipolazioni genetiche, provenienti da tutto il mondo.
Per aderire
Clicca qui
se sei un laureato in Scienze Biomediche e vuoi far parte del nostro Comitato Scientifico.
Offerta straordinaria

Offerta straordinariaCon un contributo di almeno 50 euro, in omaggio una stampa a tiratura limitata di
FULCO PRATESI.

Notiziari

Se siete interessati alla attività svolta da EQUIVITA durante l'anno,
leggete i nostri Notiziari

  Sito ottimizzato per Internet Explorer 5 o superiori - Risoluzione 800 x 600 - Hosting by www.itaweb.it Designed by Studio Graffiti