Logo Equivita
 
sperimentazione animale chi siamo attività campagne pubblicazioni
  home > comunicati stampa
 
COMUNICATI STAMPA
 

COMUNICATO STAMPA

30/01/06

Ancora un successo per le multinazionali biotech a discapito del nostro futuro

Il Comitato Scientifico EQUIVITA già Comitato Scientifico Antivivisezionista, che per molti anni ha condotto la campagna italiana contro i brevetti sulla materia vivente, deplora l’approvazione avvenuta alla Camera, senza che i media la riportassero, del decreto sulla brevettabilità, che recepisce la direttiva europea 98/44. I brevetti sulla materia vivente, considerata fino a venticinque anni fa patrimonio comune di tutta l’umanità, sono all’origine delle infinite problematiche che vanno sotto il nome di “OGM”.

Le modifiche genetiche hanno consentito, attraverso il brevetto, la privatizzazione di piante ed animali, hanno consentito una sotterranea guerra di conquista economica che ha permesso ad un numero ristretto di multinazionali, “biotech” (ovvero che hanno investito in biotecnologie), di avviarsi al controllo del mercato mondiale dell’alimentazione, con la conseguenza di una crescente minaccia per l’ambiente, per la biodiversità, per la salute umana. E con la minaccia forse ancora maggiore di mettere in ginocchio le economie dei paesi più poveri.

Questa conquista si basa sulla diffusione non solo delle colture transgeniche ma anche di menzogne e false promesse, come quella della riduzione della fame nel mondo.

Le colture transgeniche come è dimostrato da lunghi studi scientifici ed economici (vedi Charles Benbrook, già direttore nell’ American Academy of Science) non aumentano la produttività dei terreni, che al contrario riducono e portano ad un assai maggiore inquinamento chimico.

Il recepimento della direttiva 98/44 poteva, come è avvenuto in svariati altri Stati Membri della UE, non essere effettuato in questo modo. La Francia, ad esempio, ha dichiarato che non la recepirà. A maggior ragione avrebbe dovuto evitare un simile decreto l’Italia che con grande lungimiranza aveva nel ’99 fatto ricorso insieme all’Olanda alla Corte Europea contro la 98/44.

Ufficio stampa: EQUIVITA: 06.3220720 – 335.8444949 Email: equivita@equivita.it

 

 
Raccolta fondi
Sostieni la nostra attività con una piccola donazione! Qualsiasi aiuto, anche il più piccolo, può fare la differenza
Invia il tuo contributo
Newsletter
Clicca qui per iscriverti
e ricevere direttamente nella tua mail le notizie sulla Sperimentazione Animale e sulle Manipolazioni genetiche, provenienti da tutto il mondo.
  Sito ottimizzato per Internet Explorer 5 o superiori - Risoluzione 800 x 600 Designed by Studio Graffiti