Logo Equivita
 
sperimentazione animale chi siamo attività campagne pubblicazioni
  home > campagne
 
CAMPAGNE
 

Per opporsi al brevetto dei geni non occorre essere dei geni.

Uno spettro si aggira per l'Europa. Sta per essere approvata dal Parlamento Europeo una direttiva che consentirà di brevettare gli organismi viventi manipolati geneticamente.

Questa direttiva consegnerà, nelle mani delle poche industrie abbastanza ricche da aggiudicarsi i brevetti, il controllo del patrimonio genetico umano, animale e vegetale, trasformando di fatto la vita in una merce da modificare in base ad interessi commerciali di parte.

Il Parlamento Europeo, influenzato dalle più potenti lobbies del mondo, sembra disposto ad ignorare le convenzioni internazionali in difesa dell'uomo e dell'ambiente, rischiando di passare alla storia come un Pilato di fine millennio.

La direttiva sulla "protezione delle invenzioni
biotecnologiche" nega di fatto il valore della vita, a meno che non sia economico. Consente di mettere sul mercato, protette da brevetto, sia parti del corpo umano -come ad esempio i geni- che organismi artificiali, ottenuti mescolando geni di specie diverse: vegetali con animali, animali con umani. Questi organismi potrebbero venire riprodotti anche con la clonazione; e il loro sfruttamento commerciale si estenderebbe a qualsiasi discendenza.

Poche razze ad alto rendimento colonizzerebbero il pianeta, riducendo la biodiversità ed aumentando a dismisura, con lo sconvolgimento degli equilibri naturali, il pericolo di carestie, disastri ecologici e malattie oggi -ancora più che imprevedibili- impensabili (di cui "la mucca pazza" è forse solo un primo esempio). Gli ibridi uomo-maiale previsti per i trapianti d'organo
potranno scatenare, con il passaggio dei virus di altre specie, nuove epidemie. E poi: che percentuale di geni umani farà sì che un maiale venga chiamato uomo? Quanti organi di maiale serviranno a far chiamare un uomo maiale?

Quale sarà il futuro di un progresso scientifico sottoposto al segreto industriale, imposto a sua volta dalla logica e dal mercato dei brevetti? Come ci si opporrà ai medici che già annunciano di potere e volere clonare i propri clienti?

Se volete che l'Europa sia dei suoi cittadini e non delle multinazionali, potete partecipare alla nostra campagna di pressione sul Parlamento europeo. Per sapere come, telefonate o scrivete (anche via e-mail) al Comitato Scientifico Antivivisezionista che, in una coalizione di diverse associazioni, combatte per non far diventare realtà questo incubo.

 

 

 
Raccolta fondi
Sostieni la nostra attività con una piccola donazione! Qualsiasi aiuto, anche il più piccolo, può fare la differenza
Invia il tuo contributo
Newsletter
Clicca qui per iscriverti
e ricevere direttamente nella tua mail le notizie sulla Sperimentazione Animale e sulle Manipolazioni genetiche, provenienti da tutto il mondo.
  Sito ottimizzato per Internet Explorer 5 o superiori - Risoluzione 800 x 600 Designed by Studio Graffiti