Logo Equivita
 
sperimentazione animale chi siamo attività campagne pubblicazioni
  home > comunicati stampa
 
COMUNICATI STAMPA
 

COMUNICATO

04.03.04

La Scienza ufficiale esprime forti dubbi sul valore scientifico della sperimentazione animale
(che da alcuni viene definita un intralcio al progresso della medicina)

 

Due importanti riviste scientifiche, il BMJ, British Medical Journal e il NS, New Scientist, con due approcci distinti, concludono che la ricerca medica condotta su animali può essere di ben scarsa utilità per trovare cure per le malattie umane (BMJ) e può addirittura costituire un ostacolo alla scoperta di nuove cure (NS).

FORSE LA RICERCA MEDICA È ALL'ALBA DI UNA VERA E PROPRIA RIVOLUZIONE

Nel British Medical Journal del 28 febbraio, Ian Roberts, Professore della London School of Hygiene and Tropical Medicine (Reviewing Animal Trials Systematically -RATS- Group) ha condotto con altri colleghi (Pandora Pound, research fellow e Shah Ebrahim, professor, Department of Social Medicine, University of Bristol; Peter Sandercock, professor, Department of Clinical Neurosciences, University of Edinburgh, Western General Hospital,; Michael B. Bracken, professor, Center for Perinatal, Pediatric, and Environmental Epidemiology, Yale University School of Medicine, New Haven) un'analisi comparativa delle risposte fornite dall'animale da laboratorio e di quelle che sono state riscontrate nell'uomo, in alcune decine di casi, per arrivare alla conclusione che la rilevanza clinica dei modelli animali è dubbia per:
- le differenze di metabolismo tra una specie animale e l'altra, che portano a risposte diverse per la tossicità e per l'efficacia.
- le notevoli e spesso imprevedibili differenze tra le diverse malattie indotte sulle varie specie e ceppi animali, e la malattia umana che in tal modo si pretenderebbe di studiare.
La loro indicazione finale è che "idealmente, non si dovrebbero eseguire nuovi studi basati su animali, finché non si siano utilizzati nel modo migliore quelli già eseguiti e finché la loro validità e generalizzabilità alla medicina clinica non sia stata valutata"

Il New Scientist del 28 febbraio riferisce invece di uno studio fatto da J.Prineas e M. Barnett dell'Università di Sydney, Australia, durato alcuni anni, sulla sclerosi multipla (SM). Il tessuto cerebrale di 300 pazienti affetti da sclerosi multipla è stato preso in esame e gli scienziati hanno concluso che la SM è dovuta alla morte delle cellule cerebrali che producono la mielina, che protegge le cellule nervose, Gli studi sugli animali avevano invece in precedenza sempre fatto credere che la SM derivasse dal cattivo funzionamento del sistema immunitario del paziente. Questa convinzione era basata sul fatto che si assimilava la SM alla Experimental Allergic Encephalitis (EAE) indotta artificialmente negli animali da laboratorio.
Già nel novembre del 2002 tre neurologi dell'Università di Glasgow e del Leiden Medical Center dichiaravno nelle loro pubblicazioni che il progresso della ricerca era stato arrestato dall'inadeguatezza del modello animale.

Alla vigilia dell'iniziativa REACH dell'Unione Europea, per la Valutazione, Registrazione e Regolamentazione delle 100.000 sostanze tossiche immesse negli ultimi anni nel nostro ambiente, responsabili del forte aumento in Europa del cancro (e di altre malattie come le allergie, il Parkinson, la sclerosi multipla, l'Alzheimer), iniziativa estremamente importante poiché il 98% di queste sostanze non è mai stata testata per la sua tossicità,
è giunto il momento di chiedere
che la salute umana venga tutelata con prove di tossicologia scientifiche, valide per la specie umana e non con i vecchi test di tossicità che, secondo il progetto REACH, dovrebbero coinvolgere circa 90 milioni di animali da laboratorio e dovrebbero vanificare il fine di tutela della salute umana dell'intero progetto.

 
Raccolta fondi
Sostieni la nostra attività con una piccola donazione! Qualsiasi aiuto, anche il più piccolo, può fare la differenza
Invia il tuo contributo
Newsletter
Clicca qui per iscriverti
e ricevere direttamente nella tua mail le notizie sulla Sperimentazione Animale e sulle Manipolazioni genetiche, provenienti da tutto il mondo.
  Sito ottimizzato per Internet Explorer 5 o superiori - Risoluzione 800 x 600 Designed by Studio Graffiti