Logo Equivita
 
sperimentazione animale chi siamo attività campagne pubblicazioni
  home > manipolazione genetica
 
MANIPOLAZIONE GENETICA
Per approfondire | Lettere ai giornali | Brevetti | Xenotrapianti | Archivio Newsletter | Atti normativi
 

 

Ogm. Lion a ministri: subito piu’ controlli su riso USA

27 ottobre 2006

Fonte: Econews

L’intensificazione dei controlli nei punti d’ingresso su ogni partita di riso inviata in Italia dagli Stati Uniti in maniera da garantirne l’assenza di OGM vietati è stata chiesta in un’interrogazione parlamentare, inviata ai ministri della Salute Livia Turco e alle Politiche agricole Paolo De Castro, dal presidente della Commissione Agricoltura della Camera, Marco Lion (Verdi).
L’esponente del Sole che Ride ha altresì chiesto ai ministri “se non intendano ritirare tutte le quantità di riso accertato contaminato e chiedere un congruo risarcimento dei danni provocati dalla commercializzazione illegale, invocando la responsabilità dei titolari del brevetto in ragione dei costi aggiuntivi sostenuti dallo Stato per i controlli anti OGM, nonché per eventuali danni di mercato causati ai nostri incolpevoli risicoltori che a fronte di severi oneri produttivi s’impegnano a garantire l’assenza di OGM nelle proprie coltivazioni”.
“La vicenda – scrive Lion nell’interrogazione - si trascina dal mese di agosto, ma ha assunto rilievi critici ad iniziare dal mese di ottobre quando, in seguito a contro prove sul riso a grana lunga proveniente dagli USA, è stato accertato un livello elevato di grani di riso GM LL 601, pur essendo le spedizioni sottoposte a controllo regolarmente certificate prive del GM vietato. La Commissione Europea – prosegue l’interrogazione - ha deciso di far effettuare controlli a tappeto su tutte le importazioni di riso provenienti dagli Stati Uniti al fine di verificare la presenza di OGM vietati. Dunque, oltre a sottoporre a controprova per l’OGM LL 601, il riso importato dagli Stati Uniti potrà essere controllato anche per accertare l’esistenza di un altro OGM non consentito, l’LLrice62, segnalato dalla Francia”. Nell’interrogazione si aggiunge ancora che “la misura ispettiva sarà proposta al Comitato permanente per il ciclo alimentare di fine ottobre; nelle more di tale procedimento, soprattutto al fine di dare la più totale assicurazione sulla sicurezza alimentare ai consumatori italiani, sarebbe opportuno che le autorità competenti nazionali intensificassero in maniera precisa e capillare i controlli, incaricando da subito le autorità sanitarie competenti affinché procedano ad effettuare contro test nei punti d’ingresso su tutte le importazioni di riso statunitense, anche se certificato ogm-free, per accertare se vi sia la presenza dell’OGM vietato LL 601 ed eventualmente anche dell’OGM LL 62”.



 
Raccolta fondi
Sostieni la nostra attività con una piccola donazione! Qualsiasi aiuto, anche il più piccolo, può fare la differenza
Invia il tuo contributo
Newsletter
Clicca qui per iscriverti
e ricevere direttamente nella tua mail le notizie sulla Sperimentazione Animale e sulle Manipolazioni genetiche, provenienti da tutto il mondo.
  Sito ottimizzato per Internet Explorer 5 o superiori - Risoluzione 800 x 600 Designed by Studio Graffiti