Sperimentazione Animale

gatto dottoreChe cos'è la Vivisezione?

L'uomo sta realizzando che tutte le manipolazioni di cui si è reso responsabile nei confronti della natura si ritorcono contro di lui e che, distruggendo il proprio habitat, distrugge se stesso fisicamente e moralmente.
Tra i miti che stanno crollando vi è quello della sperimentazione animale, molto discussa sul piano etico, ma della quale si sono rivelate inesistenti le stesse basi scientifiche.
La sperimentazione animale (o vivisezione) è nata in tempi passati di ingenuo positivismo, in cui si credeva che l'animale fosse un buon modello di laboratorio per l'uomo, ed in cui si studiava l'organismo vivente come una macchina, credendo di riuscire a capirne in tal modo il funzionamento.
Oggi sappiamo che enormi differenze passano tra una specie e l'altra a causa delle complessità di ogni essere vivente, strettamente legato anche al proprio ambiente di vita; sappiamo che la sperimentazione animale deve essere considerata un grave errore metodologico che inquina tutta la ricerca medica.
Ogni specie animale è simile solo a se stessa e non può essere usata per provare sostanze o tecniche chirurgiche da trasferire all'uomo. L'eventuale corrispondenza tra l'animale da laboratorio e l'uomo può essere verificata solo dopo la prova sull'uomo stesso, con tutto il rischio che ne deriva. Infatti tutti sanno che molti prodotti che sono innocui per una specie animale possono essere velenosi per l'uomo e viceversa.
La risposta dell'animale non è neanche orientativa e, se si studia bene la storia della medicina, si scopre che le cosiddette "conquiste della scienza ottenute con la sperimentazione animale" sono in realtà nate da intuizioni fatte sull'uomo, che si è tentato di verificare in seguito sugli animali, spesso ritardando in questo modo il progresso delle scienze biomediche.
La sopravvivenza della sperimentazione animale è dovuta alla lentezza di tutti i rinnovamenti culturali ed alla difesa che, con totale sprezzo per la salute umana, viene fatta dei colossali interessi economici costruiti su di essa.