Notiziario n° 5 (1995)

Roma, settembre 1995


Cari amici,                                                



è trascorso un nuovo anno di lavoro intenso, un anno in cui abbiamo con tutti  i mezzi a nostra disposizione cercato di promuovere il Comitato Scientifico e cercato di diffondere l'antivivisezionismo scientifico.
Oltre alla  divulgazione abituale attraverso articoli sui giornali, contatti con Camera e Senato ed altri Organi Istituzionali o associazioni straniere, il nostro impegno è andato principalmente in queste tre direzioni:

1) La nuova Campagna pubblicitaria del Comitato, che quest'anno ha voluto impegnarsi sul fronte dell'ingegneria genetica. La campagna è stata creata per noi dallo stesso pubblicitario che ha concepito le due campagne precedenti, a voi già note ("Vivisezioniamo il sistema sanitario italiano" e "Quando la cavia è una cavia la vera cavia siamo noi") ed è intitolata "Le manipolazioni genetiche sono uno scherzo orrendo che stiamo facendo ai nostri figli".
Abbiamo ottenuto moltissimi spazi gratuiti su quotidiani e riviste, sia a colori che in bianco e nero (in numero ancora maggiore dell'anno scorso), malgrado i giornali abbiano tutti, con la crisi, ridotto il numero delle pagine. La nostra campagna vuole destare l'attenzione su quanto sta accadendo nei laboratori, dove vengono creati "nuovi " organismi. Vuole dare una mano a coloro che, guidati da Alex Langer, hanno avuto il grande merito, in seno al Parlamento Europeo, di riuscire a far respingere, il 1° marzo di quest'anno, la proposta di Direttiva "in materia di brevettazione di cosiddette invenzioni biotecnologiche". Questi combattenti in difesa della vita hanno ancora grande bisogno di rinforzi poichè le industrie biotecnologiche sono nuovamente all'attacco per la presentazione di una Direttiva che dia il "via libera" all'invenzione di specie animali e vegetali.

La nostra campagna è  la prima tappa di un'azione che verrà portata avanti dalla Coalizione delle Associazioni Antivivisezioniste Europee.

2)
La preparazione del nuovo bollettino ( speditovi a fine giugno), impostato principalmente sul tema delle manipolazioni genetiche.
Esso  contiene anche un inserto staccabile di grande importanza che illustra, nel campo della statistica, la nuova metodologia relazionale, strumento essenziale e straordinario che consente , a chi lo desidera, di passare da un'indagine "meccanicista", che privilegia le relazioni di causa-effetto, ad un'indagine "olistica", che invece prende in considerazione la molteplicità delle relazioni, caratteristica nelle scienze biomediche.

Questo studio prelude ad un cambiamento culturale del mondo scientifico che privilegierà la nostra causa, ma anche molte altre sfere dell'attività umana.
I bollettini del nostro Comitato Scientifico hanno avuto, negli ultimi tre anni, per nostra scelta deliberata, una cadenza soltanto annuale. Reputiamo che sia prioritario guardare alla qualità dei testi da pubblicare (la scelta non è facilissima, quando si rivolgono anche a lettori non-scienziati).  Inoltre sarebbe poco opportuno investire capitale e tempo (come erroneamente fanno molte associazioni) nella stesura di un periodico la cui tiratura è comunque limitata e rivolta ad abbonati già simpatizzanti, mentre è molto più importante investire tempo (ed eventuali fondi) in qualche messagio più breve da destinare ad una massa infinitamente più estesa: quella che raggiungiamo, appunto, con le nostre campagne pubblicitarie attraverso il Corriere della Sera, la Repubblica, la Stampa e le decine di altri quotidiani e periodici che riusciamo a "conquistare".
Da quando sono iniziate le nostre campagne pubblicitarie, vi è stato infatti un aumento enorme e costante di contributi e di richieste da parte di persone che vogliono "saperne di più", alle quali inviamo  testi e bollettini del Comitato.

3) La"Ia Asta d'Arte Contemporanea contro la Sperimentazione Animale" ideata e voluta da Maurizio Calvesi , il 30 novembre 1994, al Palazzo delle Esposizioni di Roma, con il Patrocinio del Comune di Roma.
Il Comitato Promotore comprendeva nomi assai prestigiosi come quelli di Ardenzi, Citati, Dorazio, Gassman, Monferini, Squarzina, Zeffirelli ed il battitore d'Asta era il Direttore della Finarte di Roma, Duccio Pallesi.
Di tante iniziative portate avanti fino ad ora è stata sicuramente quella che più ci ha  impegnato, ma anche forse quella che più ci ha gratificato.
Abbiamo rivolto l'appello di Calvesi ad oltre mille artisti italiani contemporanei. La risposta è stata straordinaria: oltre duecento donazioni, tra le quali quelle di nomi prestigiosi come Schifano, Mauri, Palladino, Abate, Barruchello, Vedova, Pomodoro, ecc. ecc. Le opere sono state esposte per quattro giorni al Palazzo e l'affluenza di pubblico, nella serata dell'asta, è stata enorme. L'incasso, anche se non proporzionato al valore delle opere, è stato per noi molto soddisfacente (oltre cento opere su 150 messe all'asta).
Ma ciò che più conta è che il nome di "Imperatrice Nuda" e quello del Comitato Scientifico hanno avuto grande risonanza in un ambiente estremamente qualificato e sensibile. Abbiamo predisposto una apposita campagna pubblicitaria, illustrata dall'opera donataci da Schifano, che ha trovato alcuni spazi gratuiti assai importanti (due volte sul Corriere della Sera ed una volta, a tutta pagina e sul territorio nazionale, su "la Repubblica"), il titolo era: "Come preferite il coniglio, con le carote o fritto?". Dell'evento hanno parlato numerosi giornali.

Vogliamo chiudere questo notiziario con una notizia confortante: il nuovo rappresentante italiano verde al Parlamento Europeo, che oggi occupa il seggio così tragicamente reso vacante da Alex Langer, è l'On. Gianni Tamino. Voi tutti già conoscete, non fosse che per i suoi articoli pubblicati sul bollettino, Gianni Tamino, docente di biologia all'Università di Padova, ex Parlamentare italiano per due legislature, membro del Coordinamento della Federazione dei Verdi, Socio Fondatore di "Imperatrice Nuda" e membro preminente del nostro Comitato Scientifico. Gianni Tamino ha dedicato tutta il suo impegno di docente e di politico a battersi per la causa della salute umana, dei diritti degli animali, dell'antivivisezionismo. Potrà continuare a farlo nel modo più efficace ed utile a tutti, all'interno dell'Unione Europea. Ha già scelto di far parte, in seno al Parlamento Europeo,  della Commissione Ambiente, che si occupa, oltre che dell'ambiente, delle poltiche sanitarie e della difesa dei consumatori.


Con la presenza di Gianni Tamino al Parlamento Europeo la difesa dei nostri principi avrà certo un grande impulso. Ma noi dobbiamo contare anche molto sul vostro aiuto per poter lavorare sullo stesso fronte, per aumentare la divulgazione e per  preparare l'opinione pubblica ad esprimere domani un giudizio maturo e consapevole su questa  realtà tutt'ora così ignota che è la sperimentazione animale.
Il vostro aiuto è quello che ci ha permesso di fare tutto quanto abbiamo fatto fin'ora. Sarà sempre il vostro aiuto soltanto (poichè non abbiamo nè lobbies, nè sponsor) che ci permetterà di fare molto più ancora. Siamo pieni di idee, di iniziative da intraprendere e di volontà di combattere. Per favore aiutateci, se vi è possibile.
Grazie anche  per il contributo che ci potete dare diffondendo il nostro appello ed il nostro materiale informativo (bolletini, volantini, campagne).

Vi inviamo ora i nostri saluti più affettuosi, sperando di avere presto nuove notizie importanti e positive da comunicarvi


(Per il Fondo Imperatrice Nuda contro la sperimentazione animale)

Fabrizia Pratesi



P.S.I contributi possono essere fatti sul c/c post. N°   37002003 intestato a  "Associazione Fondo Imperatrice Nuda" Via P.A.Micheli,62  00197 ROMA