Newsletter settembre 2006

5/09/06

INVASIONE TRANSGENICA - In Europa riso biotech vietato in tutto il mondo. Arriva dalla Cina

Fonte: www.verdi.it

Dopo una serie di analisi Greenpeace e Friends of the Earth hanno scoperto un nuovo caso di contaminazione del riso importato dalla Cina in Europa, con un Ogm illegale, mai autorizzato per il consumo umano e potenzialmente pericoloso per la salute. Le organizzazioni ecologiste hanno allertato la Commissione europea e i governi dell'Ue affinché prendano immediati provvedimenti. Il riso contaminato è stato venduto illegalmente ai risicoltori dai centri di ricerca che potevano utilizzarlo solo per test sperimentali e da alcune aziende sementiere…

Per leggere il Comunicato di EQUIVITA sull’argomento: http://www.equivita.it/comunicato060906.htm

Per leggere l’intero articolo: http://www.equivita.it/risocinesecontaminato.htm

11/09/06

Riso illegale venduto in Germania. Dopo quello cinese ora anche il riso Ogm della Bayer dagli Usa venduto in Europa senza autorizzazione. E i consumatori continuano a fare da cavie
Fonte: www.CBGnetwork.org

Pochi giorni dopo aver denunciato la presenza sul mercato europeo di riso cinese Ogm, Greenpeace rivela oggi che riso Ogm della Bayer, proveniente dagli Stati Uniti, è in vendita nei supermercati europei. Questo riso transgenico è illegale, non essendo stato approvato per il consumo umano o la coltivazione in alcun Paese.
Il comitato europeo per la sicurezza alimentare si riunisce oggi per definire la risposta dell'Europa alla contaminazione con Ogm di riso e prodotti contenenti riso, Greenpeace chiede all'Ue di adottare misure forti per bloccare ulteriori contaminazioni….

Per leggere l’intero articolo: http://www.equivita.it/risoogmBayer.htm

20/09/06

Bayer vuole il condono

Fonte: Il Salvagente

Un “condono” per il riso ogm illegale finito sulle tavole dei tedeschi. L’incredibile richiesta è stata avanzata al Dipartimento per l’agricoltura statunitense dalla Bayer, al centro di uno scandalo mondiale per aver esportato partite di riso L1 Rice601 non autorizzate. Intanto, la Federazione europea dei risieri (che controlla il 90 per cento del riso commercializzato in Europa) ha trovato 33 campioni contaminati su 162 raccolti nella catena di supermercati Aldi. Nel frattempo, un’altra impresa biotech, la Syngenta, ha deciso di giocare d’anticipo per evitare “contrattempi” con la giustizia. L’azienda, infatti, vuole presentare domanda di approvazione per il consumo umano e animale di una varietà di mais modificata geneticamente per essere usata come biocombustibile.

22/09/06

Riso ogm sugli scaffali, è allarme. Test positivi e sequestri in Italia e Olanda

Fonte: La Repubblica, di ANTONIO CIANCIULLO

ROMA - Doveva essere una libera scelta dei consumatori: su uno scaffale i cibi etichettati come transgenici, dall'altra quelli selezionati secondo le tecniche tradizionali. La parola al mercato. Non è andata così. Il riso americano geneticamente modificato, con la certificazione ogm free, ha bucato i controlli, ha beffato le leggi, ha ignorato le dogane e si è presentato illegalmente sulla nostra tavola. Ieri sono state scoperte quattro partite di riso geneticamente modificato. Una quantità di per sé esigua, ma percentualmente significativa: sugli 8 campioni analizzati, 4 sono risultati positivi, 1 negativo e gli altri 3 sono ancora sotto analisi….

Per leggere l’intero articolo: http://www.equivita.it/risoogminItalia.htm

28/09/06

FSA, VIA LIBERA AL RISO OGM

Fonte: Il Salvagente

La Food standards agency, organismo inglese che ha il compito di tutelare la salute dei cittadini e informarli sulla sicurezza alimentare, ha sorprendentemente concesso il via libera al riso ogm illegale importato dagli Usa. A darne notizia, sebbene si tratti di una decisione ufficiosa, è stato il quotidiano inglese “The Indipendent”, che ha visionato il verbale che autorizza la commercializzazione di prodotti contaminati con il riso geneticamente modificato della Bayer (al centro di grosso scandalo nelle ultime settimane), il LLRice 601. L’Agenzia, nonostante l’assenza di un’autorizzazione nazionale o europea, non ha richiesto alle principali catene distributive alcun controllo, né il ritiro dagli scaffali dei prodotti segnalati. Pochi giorni prima, L’Agenzia europea per la sicurezza alimentare aveva ammesso di “non avere sufficienti elementi per stabilire la sicurezza del riso LLRice 601”. Intanto, anche in Francia sono stati trovati lotti di riso contaminato.

30/09/06

OGM A GRAPPOLI LA VITE È BIOTECH

Fonte: Il Manifesto – articolo di Simona Galasso, Francesco Pazzi

Autunno, tempo di vendemmia. Ma stavolta, insieme ai classici chicchi rossi o dorati se ne sono raccolti altri, più piccoli e privi di semi: chicchi geneticamente modificati provenienti dal primo campo sperimentale italiano, 500 metri quadrati in provincia di Ancona, di proprietà dell'Università Politecnica delle Marche.

Cominciata nel 1999 e terminata l'agosto scorso, la sperimentazione aveva lo scopo di testare una varietà di uva da tavola molto particolare, caratterizzata da chicchi senza semi, resistenti agli antibiotici e in grado di maturare senza bisogno di essere fecondati…

Per leggere tutto l’articolo: http://www.ilmanifesto.it/g8/dopogenova/45214ce77eb28.html

30/09/06
Nicaragua, allarme OGM
Fonte: Ass. Italia-Nicaragua -
http://www.greenplanet.net

La sezione nicaraguense della Alleanza Centroamericana di Protezione alla Biodiversità, conformata da nove organizzazioni che operano in diversi campi relazionati con l'ambiente, i diritti umani, la produzione agricola sostenibile, la sanità e la difesa dei consumatori e dei lavoratori dell'alimentazione, insieme a rappresentanti dei Governi Municipali delle città di Jinotega e Siuna, hanno denunciato la massiccia presenza di Organismi Transgenici negli alimenti distribuiti a bambini, bambine e donne incinta, dal Programma Alimentare Mondiale(PAM) e dal "Project Concern International", con il presunto obiettivo di intervenire sulle fasce più vulnerabili del paese.
Per leggere l’intero articolo: http://www.equivita.it/OgminNicaragua.htm