Manipolazione genetica

Cosa sono le Modifiche Genetiche?

La battaglia contro la diffusione degli Ogm (Organismi Geneticamente Modificati) è quella che il Comitato Scientifico EQUIVITA conduce da diversi in Italia e nel mondo intero, in difesa non solo del diritto all'informazione, ma anche della salute, dell'ambiente e dei diritti umani.

Le industrie sostengono che con le modifiche genetiche si possa combattere la fame nel mondo (grazie ad un aumento della produttività) e ridurre l'uso di sostanze chimiche in agricoltura. Ma recenti studi scientifici ed economici condotti negli US dimostrano che avviene l'opposto: con le colture transgeniche la produttività decresce e l'impiego di sostanze chimiche (in genere cancerogene) aumenta enormemente.

Perché, dunque, le manipolazioni genetiche in agricoltura?

Sono un espediente molto utile (con la legge che consente la brevettazione degli Ogm, in vigore fin dagli anni '80 negli US) per privatizzare un bene collettivo: piante ed animali. Inoltre, le industrie biotecnologiche, con l'acquisto delle industrie sementiere, possono mettere fuori uso le colture tradizionali per forzare sul mercato le colture transgeniche, da loro brevettate, che consentono il controllo del mercato alimentare.

L'estrema incertezza delle conoscenze scientifiche nel campo della genetica, denunciata da numerosi appelli di scienziati, fa sì che gli effetti delle manipolazioni siano largamente ignoti ed i danni all'ambiente ed alla salute (già ampiamente documentati) costituiscano una seria minaccia. Ma oltre a ciò è ancora più importante far sapere che le colture transgeniche

saranno causa di un aumento - non certo di una riduzione - della fame nel mondo (causata da carenza di denaro e non di cibo) e del divario tra Nord e Sud.