Comunicato Equivita 10/5/12

NO alla sperimentazione animale,
SI alla tutela della salute umana,
SI alla chiusura di Greenhill
 
La voce dei cittadini e dell’opinione pubblica si è espressa con vigore nel mondo intero, con le molteplici manifestazioni dell’8 maggio scorso, prendendo lo spunto dalla coraggiosa azione dai movimenti italiani per la chiusura di Greenhill
 
Il comitato scientifico EQUIVITA esprime la sua soddisfazione nel constatare che finalmente l’opinione pubblica, da sempre contraria agli esperimenti su animali, ha avuto modo di esprimere il suo dissenso sia sul fronte della scienza che su quello dell’etica.
L’Unione Europea non può restare indietro nel progresso scientifico e i cittadini europei non possono essere messi a rischio da un metodo di ricerca del tutto errato scientificamente, oltre che efferatamente crudele.
Il Comitato Equivita esprime la sua solidarietà ai suddetti movimenti e ai Parlamentari che hanno affrontato questa battaglia da troppo tempo tenuta soffocata