Comunicato 16/11/11

 Chiudere Green Hill! Chiudere con la vivisezione!
Partecipiamo al corteo nazionale a Montichiari (BS) sabato 19 novembre

Dopo un anno e mezzo di lotte, finalmente l’allevamento lager di Green Hill (dove sono tenuti 2500 cani beagle destinati ai laboratori di vivisezione) sembra prossimo alla chiusura.
Alla doverosa contestazione di quanti hanno caldeggiato una immediata chiusura di Green Hill e l’abolizione della crudele e fuorviante pratica vivisezionista, si sono unite in ultimo dei problemi legali. Green Hill viene infatti accusato di gravi irregolarità amministrative, che hanno fatto scaturire un' istanza di chiusura (oltre a numerosi appelli pubblici e lettere di protesta dal mondo animalista), ora nelle mani del sindaco di Montechiari, Elena Zanola.
Per dare dunque l’ultima spallata per la chiusura è stata indetta una manifestazione nazionale il 19 novembre 2011 a Montichiari (BS).

Ma il motivo della protesta non si ferma alla chiusura dell’allevamento, come si evince dal comunicato di Fermare Green Hill: Come per le precedenti iniziative organizzate dal Coordinamento Fermare Green Hill, anche il 19 novembre vorremmo che dal corteo trasparisse in modo chiaro il motivo per cui scenderemo in strada: la chiusura di Green Hill e la fine della vivisezione. Con un chiaro messaggio antispecista che, pur partendo da una problematica che tocca i cani, animali d’affezione per i quali nella società c’è maggiore empatia, parli della condizione di tutti gli animali sottoposti a sperimentazione nei 600 laboratori italiani”.

il Comitato Scientifico Antivivisezionista EQUIVITA, condividendo le motivazione etiche di condanna della sperimentazione animale, vuole inoltre rilevare la pericolosa inaffidabilità dei test su animali ai fini della ricerca medica e tossicologica e denunciare gli interessi economici che sostengono tale metodo del tutto antiscientifico. Infatti, con la scelta della specie animale (o del ceppo della specie animale) sulla quale si conduce l’esperimento, è possibile determinare a priori il risultato desiderato.
Lottare contro Green Hill e la sperimentazione animale significa dunque lottare contro una scienza errata, satura di interessi economici. Significa lottare per una nuova etica che anteponga l’individuo (umano e non umano) al profitto.
Noi sosterremo sempre un nuovo approccio scientifico (che lavori su cellule, tessuti e organi umani per studiare le malattie dell’uomo), favorito dagli ultimi straordinari progressi della scienza (nella genetica e biologia in particolare).
Sosterremo allo stesso tempo una scienza che prenda le distanze dal riduzionismo dominante e consideri la complessità di tutti i sistemi naturali e le infinite differenze che intercorrono tra le specie.

19 NOVEMBRE 2011 – CORTEO NAZIONALE CONTRO GREEN HILL E CONTRO LA VIVISEZIONE
Ritrovo e concentramento ore 14.00 in piazza del Municipio, Montichiari (BS)
Partenza corteo ore 15.00

 

Comitato Scientifico EQUIVITA

Tel. +39.06.3220720, +39.335.8444949

E-mail: equivita@equivita.it, www.equivita.org




Per ulteriori informazioni sul corteo: http://www.fermaregreenhill.net/wp/