Percorso




Banner_no_viv

Banners



COME SOSTENERCI?
clicca qui

cingliale

Gogodigital Paypal Donation



AcyMailing Module


Iscriviti

    Iscriviti alle newsletter di           Equivita

Vienici a trovare su Facebook


Facebook Image

Seguici su Twitter


Twitter Image


Comunicato 25.05.2011
CINQUE VINCITORI PER IL “PREMIO PIETRO CROCE

per l’abolizione della sperimentazione animale”

Con il patrocinio:

del Ministero della Salute, della Provincia di Roma, e del Dipartimento Comunicazione e Ricerca Sociale de “la Sapienza, Università di Roma”

le associazioni Comitato Scientifico EQUIVITAMovimento Ecologico Nazionale UNA hanno illustrato: “L’errore nella ricerca biomedica
in una conferenza recante questo titolo, aperta a docenti e studenti, martedì 17 maggio, nel Centro Congressi della Facoltà di Scienza delle Comunicazioni de “la Sapienza, Università di Roma”.

Alla denuncia dell’inaffidabilità scientifica della sperimentazione animale, ormai testimoniata dagli ambienti più accreditati della scienza, si è sommata una riflessione politica, sociale ed economica su questo metodo di ricerca. Di particolare approfondimento e interesse la relazione di Vanessa Tucci, di EQUIVITA, che ha dimostrato come la visione meccanicista e riduzionista della vita, sulla quale si incentra la sperimentazione animale, omette di considerare le interazioni tra uomo e ambiente e finisce col trascurare molte delle cause reali della malattia, tra le quali l’equilibrio psico-fisico. Come pure omette, di conseguenza, di considerare la necessità della prevenzione. Molto importanti anche le relazioni del dott. André Ménache, direttore di Antidote-Europe, e del prof. Gianni Tamino, presidente di EQUIVITA (proiettata con video per sua momentanea indisposizione).

In occasione della conferenza “L’errore nella ricerca biomedica” è stato assegnato il:
Premio Pietro Croce
per l’abolizione della sperimentazione animale (IV edizione)

Per il “miglior video destinato a diffondere il tema dell’inaffidabilità scientifica della sperimentazione animale”.
Numerosi sono stati i partecipanti al concorso. Tra questi, cinque i vincitori selezionati dalla giuria:

Primo premio ex-aequo:

Massimo Marchetti con Wilma Tassinari per il video “Conviene cambiar rotta”
Chris Zecca
per il video “Preparato n. 14”

Secondo premio ex-aequo:

Raffaele Magrone per il video “La pappa”
Marco Cinti
per il video “Il campioncino”

Un Premio speciale della Giuria è andato inoltre a Loredana Galassini per il video “E se fossi tu?”

Il Comitato Scientifico EQUIVITA e il Movimento Ecologico Nazionale UNA  si rallegrano per il grande contributo che questi cinque video recheranno alla divulgazione del nuovo paradigma scientifico, che sempre più insistentemente si schiera oggi, nel mondo intero, sulle posizioni del Movimento antivivisezionista.
Le associazioni ricordano con gratitudine Pietro Croce, lo scienziato che in Europa e nel mondo maggiormente ha contribuito alla nascita di questa tanto attesa rivoluzione copernicana.

IMPORTANTE:

I video possono essere anche visionati su YouTube alla pagina http://www.youtube.com/user/csaEQUIVITA,
Per informazioni
:

Comitato Scientifico EQUIVITA
:

Via P.A. Micheli, 62 – 00197, ROMA

+ 39.06.3220720, + 39.335.8444949Email:

equivita@equivita.it - www.equivita.org



Powered by Joomla! 1.6 - Webmaster: Roberto Trozzo