Percorso




Banner_no_viv

Banners



COME SOSTENERCI?
clicca qui

cingliale

Gogodigital Paypal Donation



AcyMailing Module


Iscriviti

    Iscriviti alle newsletter di           Equivita

Vienici a trovare su Facebook


Facebook Image

Seguici su Twitter


Twitter Image


Comunicato 18/06/07

Abolizione della vivisezione: il futuro è adesso


Comitato Scientifico EQUIVITA
ENPA, Ente Nazionale Promozione Animali
Movimento Ecologico Nazionale UNA
Animalisti Italiani
Movimento Antispecista

Comunicato – Invito alla

Conferenza Stampa

20/06/07 ore 13
SALA STAMPA della Camera dei Deputati
Via della Missione, 4 (Piazza Montecitorio) - Roma

ABOLIZIONE DELLA VIVISEZIONE: IL FUTURO E’ ADESSO
Le associazioni che si battono per l’abolizione della sperimentazione animale si oppongono alla pdl 2157 Della Vedova, che, sostenuta da LAV e Farmindustria, rilancia e peggiora la legge attuale sulla sperimentazione animale, contrastando il Programma di Governo dell’Unione

La pdl 2157, non prevedendo una verifica della sperimentazione animale nella ricerca, non tiene conto dell’ampio movimento scientifico che condanna tale metodo (le risposte dell’animale sono sovrapponibili alle nostre solo nel 18% dei casi). Essa non introduce incentivi per i nuovi metodi scientifici (tossicogenomica, proteomica, epigenetica, ecc) e perde così l’occasione offerta dall’attuazione del Regolamento europeo REACh per “rendere infine rispettabile” la tossicologia (Nature, 10/11/07). Solo l’introduzione di un pensiero innovativo, almeno embrionale, avrebbe infatti potuto giustificare oggi la proposta di una nuova legge sulla sperimentazione animale!
La 2157, che questo non fa, fornisce veste di modernità a principi superati, permettendo di cristallizzare – ad esempio con i corsi di formazione – gli errori del passato.

Inoltre la pdl 2157, a fronte di minimi o inesistenti miglioramenti (didattica, cosmesi) introduce, rispetto alla legge attuale, elementi gravemente peggiorativi, come il silenzio assenso per tutte le sperimentazioni (anche su cani, gatti, primati, senza anestesia e con forte dolore, che prima richiedevano la risposta scritta) e la legittimazione all’uso degli animali transgenici.


Inoltre: Chi ha sottoscritto la pdl 2157 rappresenta solo una parte del mondo animalista o antivivisezionista. Al lavoro del “Comitato di revisione della 116/92” che ad essa ha dato nascita, hanno partecipato per lunghi mesi numerose associazioni, che rappresentano la maggiore parte di questo movimento. Non essendo state ascoltate, si sono, alcune poco prima e altre poco dopo la chiusura del progetto, dissociate con lettere ufficiali inviate a Schmidt.


Oggi i loro nomi sono stati cancellati dall’elenco dei componenti il Comitato di Revisione
e viene arbitrariamente dichiarato che “tutte le componenti che hanno lavorato al Comitato di revisione (…) sottoscrivono un documento comune che riconosce il testo da loro elaborato come la migliore e  possibile ipotesi di riforma della normativa”

Ciò premesso, le associazioni proporranno nel corso della Conferenza Stampa la loro linea di azione per fare in modo che venga realizzato il Programma di Governo dell’Unione:

“Proponiamo che, in linea con la normativa comunitaria e alla luce dei più recenti studi scientifici in materia, si promuova e favorisca la ricerca effettuata con metodi alternativi all’utilizzo di animali, e progressivamente si abolisca la ricerca e la sperimentazione che ne facciano uso.”
Parteciperanno alla Conferenza stampa:

On. Angelo Bonelli, capogruppo Verdi, Camera dei Deputati
On. Luana Zanella, Verdi, Commissione Bilancio
On. Tommaso Pellegrino, Verdi, Commissione Sanità e Affari Sociali
On. Bruno Mellano, La Rosa nel pugno, Commissione Agricoltura
Sen. Loredana de Petris: Commissione Ambiente e Commissione Agricoltura
On. Anna Maria Procacci

Per le associazioni:
Comitato Scientifico EQUIVITA: Fabrizia Pratesi
Animalisti Italiani: Ilaria Ferri
Movimento Ecologico Nazionale UNA: Franca Rita Catelani
ENPA (Ente Nazionale Protezione Animali), Michele Gualano
Movimento Antispecista: Bruno Fedi

Ufficio stampa e PER ACCREDITI:
Tel. +39.06.3220720, +39.335.8444949
email: equivita@equivita.it, www.equivita.org <http://www.equivita.org>
E’ obbligatorio l’uso di giacca per gli uomini

Per leggere i nostri comunicati: http://www.equivita.it/comunicatistampa.htm



Powered by Joomla! 1.6 - Webmaster: Roberto Trozzo