Comunicato 5/10/06
EQUIVITA: consegnate all’On. Guido Sacconi 1000 firme raccolte in Italia a sostegno dell’emendamento 152 nel testo finale di Reach

L’emendamento 152, art. 13 par. 1, del nuovo Regolamento REACH (per la regolamentazione delle sostanze chimiche in UE) fu votato in prima lettura, il 17/11/05 a Strasburgo (con il n° 549). Esso è stato tuttavia successivamente modificato dal Consiglio dei Ministri nell’ultima stesura del Regolamento, detta “Posizione comune”.

E’ di grande importanza che l’emendamento 152 venga votato in Commissione Ambiente il 10 ottobre, affinché figuri nella bozza finale di REACH, sulla quale il Parlamento intero voterà entro fine anno. L’emendamento 152 (vedi il testo di seguito) apre la strada  - nella futura applicazione di REACH - ai metodi di sperimentazione realmente scientifici come la Tossicogenomica, che viene in esso citata.

E’ di estrema importanza, come dichiarato da numerosi scienziati e da fonti autorevoli quale la rivista NATURE, che il progetto REACH sia l’occasione in tutta l’UE, per un rinnovamento della tossicologia, oggi ancora legata ad un obsoleto e fuorviante metodo di sperimentazione su animali.

Emendamento 152

ARTICOLO 13, PARAGRAFO 1

presentato da Caroline Lucas, Carl Schlyter, Hiltrud Breyer e Jonas Sjostedt
1. Le informazioni relative alle proprietà intrinseche delle sostanze in particolare per quanto riguarda la tossicità umana, sono acquisite, ogniqualvolta sia possibile, con mezzi diversi dai test sugli animali vertebrati, in particolare utilizzando modelli di relazioni qualitative o quantitative struttura-attività o dati relativi a sostanze strutturalmente affini (raggruppamento o metodo del nesso esistente ("read across"), purché siano soddisfatte le condizioni di cui all'allegato XI, o la tossicogenomica. I test a norma dell'allegato VIII, punti 8.6 e 8.7 e degli allegati IX e X possono non essere effettuati se ciò e giustificato dalle informazioni sull'esposizione e le misure attuate in materia di gestione dei rischi, come specificato nell'allegato XI, punto 3.

Emendamento 549 - prima lettura

Motivazione

A parte le questioni etiche legate alla sperimentazione con animali vertebrati, sussistono numerosi problemi scientifici in merito alla validità dei test animali per gli esseri umani.

L'informazione sulle proprietà delle sostanze dovrebbe pertanto utilizzare non solo mezzi alternativi come i modelli di relazione qualitativa o quantitativa struttura-attività, ma anche strumenti nuovi e promettenti di sperimentazione chimica valutando gli effetti attraverso le reazioni di geni marcatori.

Comitato Scientifico EQUIVITA
Tel. +39.06.3220720, +39.335.8444949
email: equivita@equivita.it, www.equivita.org